Pedagogia e Ricerca

La pedagogia è inserita nel campo dei saperi, come scienza teorica e pratico-progettuale. Nonostante sia credenza comune che la pedagogia si occupi solamente del mondo dell’infanzia, essa è una disciplina che abbraccia la persona nell’interezza della sua vita, dall’infanzia all’anzianità. La pedagogia, infatti, si occupa dei diversi contesti formativi nei quali la persona si relaziona e apprende lungo tutto l’arco della vita. Pertanto la ricerca pedagogica si interessa dei diversi ambiti esistenziali della persona nei suoi diversi tempi di crescita.

In chiave educativa, la ricerca può essere umanistica e sociale, quindi riflessiva o sperimentale. Entrambe le tipologie di indagine sostengono il mondo dell’educazione e della formazione ma se nei primi due millenni la ricerca teoretica ha prevalso, negli ultimi due secoli la ricerca sperimentale è stata considerata come l’unica ricerca “oggettiva”. Il centro studi Pedagogia & Ricerca, non intende ricapovolgere questa situazione, ma riequilibrare le valenze delle diverse tipologie dei due metodi di ricerca.

A tal ragione è stata scelta la lettera greca teta. Teta è l’iniziale della parola teorein che in greco significa guardare, osservare. Il nostro sguardo dunque è rivolto a ciò che attiene alla teoresi cioè alla speculazione, che si occupa di andare al fondamento della conoscenza. È ora che la sapienza umana scritta e tramandata in maniera orale nei millenni e presente in diversi continenti abbracci la ricerca sperimentale per un ritorno a una sana visione dell’uomo e della realtà. In tal senso, il Centro Studi, riunendo nella loro autonomia le discipline umanistiche e sociali, intende riscoprire virtù, valori e concetti antichi, ponendoli in relazione alle concettualizzazioni della più recente ricerca per trovare punti di continuità tra il passato e il futuro.

Si seguiranno due canali specifici: uno squisitamente legato alla ricerca e alla pubblicazioni dei suoi prodotti tramite quaderni tematici e una rivista. (vedi sezione dedicata); dall’altra parte si organizzeranno giornate di studio e percorsi di formazione per coloro che, in diversa maniera, sono interessati ai diversi ambiti di intervento pedagogico.

La rivista Theorein, vuole essere una pubblicazione di carattere scientifico ma mantenendo anche uno stile divulgativo affnchè si raggiunga lo scopo di far girare idee, riflessioni ed esperienze da approfondire sia a livello teoretico che formativo. Rispettando la mission e l’anima teorico-progettuale dello studio pedagogico, la rivista intende raccogliere studi, ricerche e buone prassi al fine di creare poi uno scambio laboratoriale con gli autori dei diversi contributi. La finalità della rivista quindi non è la sola produzione scritta, ma l’interazione tra autori e lettori per mezzo del blog del Centro studi o in via personale.

I contributi saranno raccolti per aree tematiche come qui di seguito riportate:

  • L’area umanistica
  • Scienze dell’educazione e della Formazione
  • Scienze sociali
  • Realtà e buone prassi
  • Le interviste
  • Recensioni

Chiunque volesse pubblicare con noi in maniera gratuita e senza rimborsi, può mandare il proprio contributo indicando l’area tematica prescelta. Il contributo verrà inviato a due revisori e, in caso di risposta positiva, verrà pubblicato quanto prima. Al fine di agevolare il lavoro dei nostri grafici, è importante seguire le norme redazionali che trovate nel sito (link).


Primo numero rivista Theorein